La Regina del Nord – Rebecca Ross

Buongiorno cari lettori e buon mercoledì! Oggi parliamo di un libro uscito un po’ di tempo fa, La Regina del Nord. Questo libro fa parte di una duologia e il secondo ed ultimo libro è uscito ieri 5 marzo in lingua inglese, quindi deduco che presto arriverà anche in Italia. Se non conoscete questa duologia, allora continuate a leggere! 🙂

TITOLO: La Regina del Nord
AUTRICE: Rebecca Ross
GENERE: Young adult / FANTASY
EDITORE: PIEMME
PAGINE: 372
PREZZO: EBOOK 7,99€ – COPERTINA rigida: 14,87€ –  LINK AFFILIAZIONE AMAZON
TRAMA:

Regno di Valenia, 1566. Sono passati sette anni dall’arrivo di Brianna nella prestigiosa Magnalia, la scuola per giovani prescelte che ambiscono a perfezionare la propria vocazione ed essere adottate da un patrono. Brianna però è l’unica allieva a non aver mai mostrato doti particolari e, se non fosse stato per l’enigmatico maestro Cartier, non avrebbe trovato la sua vocazione tra Arte, Musica, Teatro, Eloquenza e Sapienza. Ma alla cerimonia finale, il peggior timore della ragazza diventa realtà, e Brianna rimane l’unica senza un patrono. Ancora non sa che dietro allo spiacevole imprevisto si cela la sua più grande fortuna. Lo scoprirà solo quando un misterioso nobile – troppo esperto con la spada per essere un semplice protettore – la sceglierà. Brianna si troverà allora dentro un vortice di intrighi e piani segreti per rovesciare il re e ripristinare sul trono l’antica legittima monarchia, tutta femminile. Perché ci fu un tempo in cui sul Nord regnavano le regine. Ed è ora che quel tempo ritorni.

COSA NE PENSO?

Brianna ho imparato a farmela piacere. Non so il perché ma all’inizio non mi piaceva granché ed è stato così fino a più della metà del libro. Questo libro lo avevo iniziato poi messo in pausa e continuato dopo qualche settimana. Penso che inizialmente non mi diceva nulla di che, ma fortunatamente alla fine questo libro si è concluso incuriosendomi e questo a fatto sì che aspetto con ansia a leggere il seguito! 

Brianna è una ragazza con non pochi problemi. Il fatto di essere stata cresciuta dal nonno e poi essere stata portata a Magnalia, per essere protetta da quel padre misterioso, ha fatto sì che tutta la sua giovinezza si costruisse intorno a domande. Chi sono? Chi è mio padre? Cosa ne sarà di me una volta conclusa la scuola? Quale vocazione devo scegliere? Alla fine, Brianna decide di portare come sua vocazione l’Arte, ma fin da subito è consapevole che la sua presenza a Magnalia è semplicemente dovuta perchè la sua vita è in pericolo se suo padre la trovasse. Durante gli anni, Brianna cambia vocazione nella speranza di trovare finalmente quella che le si addice di più, finchè non decide per la Sapienza. 

Tutta questa confusione e la sua scelta finale per la vocazione Sapienza ha fatto legare Brianna tantissimo al maestro Cartier che in un secondo momento sarà una figura fondamentale nella storia. 

Durante la storia Brianna cresce abbastanza velocemente e il giorno fatidico si avvicina, il suo diciassettesimo solstizio. In questa data Brianna dovrà sostenere la prova finale e trovare il suo patrono. Brianna sa che le sue compagne hanno dedicato ben 7 anni alla preparazione di questo esame, mentre nel suo caso solo 3, visto che gli anni precedenti ha continuato a cambiare vocazione. Brianna è spaventata e teme di non trovare un patrono. A sostenerla per tutto questo tempo c’è il maestro Cartier che crede in lei e sa le sue potenzialità. Brianna durante la prova avrà serie difficoltà e si troverà senza patrono. Finché ad un certo punto non si offre un misterioso nobile. A quel punto Brianna dovrà decidere se resta a Magnalia oppure accettare l’offerta di quest’uomo e aiutarlo a cambiare il mondo, riportando sul trono la regina.  

In seguito si scoprirà anche chi è il padre di Brianna, uomo forse che non vorrebbe mai aver voluto conoscere. Al contrario la sua vita ad un certo punto prenderà una piega inaspettata ed è questo che mi ha fatto appassionare alla storia. Brianna si troverà ad un bivio e dovrà decidere quale delle sue ‘famiglie’ scegliere: quella di sangue o quella che le è stata data?

In questa storia Brianna è la vera protagonista, la regina è una figura secondaria. Per questo non capisco molto la connessione tra la storia e i titoli. Brianna è la protagonista indiscussa di questa duologia, ma all’interno del Regno di Valenia sono presenti tantissimi personaggi di cui sappiamo gran poco e spero che la Ross abbia approfondito la vita di questi personaggi nel secondo ed ultimo libro. 

Voi lo avete già letto questo libro? State aspettando come me di leggere il secondo?

Fatemi sapere qui sotto nei commenti! 🙂

Alla prossima!

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.